WebSiteGG


Vai ai contenuti

Brianza Comasca

Le 4 Brianze


La Brianza ( Briansa in dialetto brianzolo) è un’area geografica della Lombardia, a nord di Milano. I suoi comuni afferiscono a quattro differenti province. Con il termine Brianza viene indicato un territorio della Lombardia non corrispondente a un ente territoriale. Per quanto concerne l’etimologia, il nome Brianza deriva probabilmente dal termine celtico brig (colle, altura) il quale si mantiene col medesimo significato ancora oggi in molti dialetti settentrionali, tra cui il brianzolo. Come confini generali dell'area regionale si possono indicare il Canale Villoresi a sud, l'Adda a est, le valli prealpine fin dove nasce il Lambro a nord e il fiume Seveso a ovest. Nonostante la mancanza di un’istituzione territoriale, il senso d’appartenenza a quest'area è decisamente spiccato tra i suoi abitanti. Le diverse zone della Brianza presentano del resto numerosi tratti che le accomunano tra loro e le differenziano dal resto della Lombardia, di natura geografica, demografica, economica, sociale, culturale e linguistica.Si possono individuare, all’interno della Brianza, due sottoaree dal punto di vista degli aspetti geologici: una pianeggiante a sud e a ovest e un'altra collinare a nord e a est.La porzione pianeggiante sale gradualmente, con un dislivello altimetrico che va approssimativamente dai 160 metri dell'inizio della bassa Brianza ai 370 di Cantù. Data la posizione molto settentrionale della pianura briantea, nelle giornate limpide qui si percepisce intensamente che le Alpi formano un “arco” attorno alla Pianura Padana. Infatti, oltre che dalle Grigne, dal Resegone e dalle Prealpi Orobiche il paesaggio è dominato dall’imponente mole del Monte Rosa, che compare esattamente a ovest, . La porzione collinare brianzola si estende per lo più in Provincia di Lecco e nel settore nordorientale di quella di Como. La Brianza è anche distinta in tre zone principali : Brianza lecchese, Brianza ex milanese e Brianza comasca. Da Wikipedia

Comuni brianzoli nella provincia di Como

Arosio,Brenna,Cabiate,Cantù,Capiago Intimiano,Carimate,Carugo,Casnate con Bernate,Cermenate,Cucciago,Figino Serenza,
Fino Mornasco,Inverigo,Luisago,Mariano Comense,Novedrate,Senna Comasco,Vertemate con Minoprio,Albavilla,
Albese con Cassano,Alserio,Alzate Brianza,Anzano del Parco,Canzo,Caslino d'Erba,Castelmarte,Erba,Eupilio,Lambrugo,Lipomo,
Longone al Segrino,Lurago d'Erba,Merone,Monguzzo,Montorfano,Orsenigo,Ponte Lambro,Proserpio,Tavernerio,Pusiano,Asso,
Caglio,Civenna,Barni,Lasnigo,Magreglio,Rezzago,Sormano,Cavallasca,Grandate,Montano Lucino,Villa Guardia



Le alture della Brianza lungo l'Adda

Un giro tra i colli a nord di Milano: il resoconto di una giornata in un territorio che nasconde piccoli ma interessanti tesori
Non ricordiamo esattamente chi affermò che "nulla è come appare", ma nessuna affermazione mi pare più azzeccata girando in moto per la Brianza.
Rinomata principalmente per l'alta densità di attività industriali, nasconde invece un tesoro storico e naturale di notevole ricchezza. Siamo andati alla scoperta degli aspetti meno noti per proporvi un itinerario alla portata di tutti, segnalando gli scorci più affascinanti che ispirarono anche Leonardo da Vinci.
Un tratto dell'Adda fu riprodotto in uno dei suoi quadri più celebri: la Vergine delle Rocce e altre testimonianze dei progetti di Leonardo sono visibili ancora oggi
lungo il percorso dell'Adda, come il Traghetto di Imbersago e i canali artificiali costruiti per superare il tratto del fiume non navigabile.
Ma sono tantissime altre le sorprese che s'incontreranno lungo il percorso di un territorio che a torto non è preso nella giusta considerazione per un'uscita domenicale con il nostro mezzo a due ruote preferito e senza perdere altro tempo cominciamo allora il nostro giro dall'uscita del casello dell'A4 di Capriate. A pochissimi chilometri dall'autostrada, Crespi d'Adda merita una visita per vedere un sito tutelato dall'Unesco che mostra l'intelligenza nel progettare un borgo industriale costruito seguendo criteri più avanzati dell'urbanistica del nord Europa, commissionato dall'imprenditore tessile Cristoforo Crespi, lo stesso del Corriere della Sera, dimostrando come fosse importante il benessere dei collaboratori.
Girando per le vie del paese si percepisce immediatamente come Crespi fosse all'avanguardia rispetto ai tempi, utilizzando nelle sue imprese, tecniche che anticipavano le razionalità del momento, le stesse logiche d'avanguardia che ritroviamo nella centrale idroelettrica di Trezzo.
Trezzo oltre al castello Visconteo e alla centrale, offre un centro storico raccolto e ben conservato e una passeggiata sul sentiero lungo l'Adda, il fiume che sarà il filo conduttore dell'itinerario. Dopo aver visitato il centro storico risaliamo l'Adda in direzione nord attraverso due strade povere di spunti interessanti per ammirare due capolavori unici nel loro genere: il Ponte di Paderno e il Traghetto di Imbersago.
di
Flavio Gilardoni www.dueruote.it




Home Page | Cabiate | Como | Le 4 Brianze | Le ville nobiliari | Escursioni Lago-Brianza | Monza | Autodromo | Pink Floyd | Gilles | Fender | Santiago | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu