WebSiteGG


Vai ai contenuti

Brianza Monzese

Le 4 Brianze

La provincia di Monza e della Brianza (in dialetto brianzolo: Pruvincia de Mùnscia e de la Briansa) è una provincia italiana della Lombardia di 867 070 abitanti, istituita l'11 giugno 2004

Capoluogo della provincia è Monza, già residenza estiva del regno longobardo all'epoca di Teodolinda e Agilulfo e la popolazione complessiva dei 55 comuni inglobati è di oltre 858 000 abitanti. Con un'estensione di 405,49 km² è la terza provincia più piccola d'Italia, preceduta solo da quella di Prato e da quella di Trieste, ma la seconda, dopo la città metropolitana di Napoli, come densità di popolazione e la ventunesima su 110 come popolazione.
La provincia di Monza e della Brianza confina a nord con la provincia di Lecco e con la provincia di Como, a ovest con la provincia di Varese, a est con la provincia di Bergamo e con la città metropolitana di Milano, con cui confina anche a sud.
Sorge nell'alta pianura lombarda occidentale, al margine meridionale della Brianza. Il suo territorio è attraversato principalmente dal fiume Lambro nel capoluogo, dal Seveso, dall'Adda e dal torrente Molgora nei comuni circostanti.
La provincia di Monza e della Brianza ha assunto proprio questa denominazione ufficiale, anziché quella di provincia di Monza o di Monza-Brianza, perché risulta essere una provincia composta. Infatti è costituita:
da Monza e da una parte del monzese storico;
dai comuni della bassa Brianza, "quella ex milanese", cioè la maggioranza relativa dell'intero territorio della Brianza.
La provincia è schematicamente suddivisibile in diverse zone:
Monza, terza città della Lombardia per numero di abitanti, e parte del monzese storico.
Bassa Brianza occidentale, corrispondente in parte alla valle del fiume Seveso;
Bassa Brianza centrale nord e sud, corrispondente in parte alla valle del fiume Lambro;
Bassa Brianza orientale, corrispondente in parte alla valle del torrente Molgora.


Appartengono alla provincia di Monza e della Brianza i seguenti 55 comuni:
Agrate Brianza,Aicurzio,Albiate,Arcore,Barlassina,Bellusco,Bernareggio,Besana in Brianza,Biassono,Bovisio-Masciago,Briosco,
Brugherio,Burago di Molgora,Busnago,Camparada,Caponago,Carate Brianza,Carnate,Cavenago di Brianza,Ceriano Laghetto,
Cesano Maderno,Cogliate,Concorezzo,Cornate d'Adda,Correzzana,Desio,Giussano,Lazzate,Lentate sul Seveso,Lesmo,Limbiate
Lissone,Macherio,Meda,Mezzago,Misinto,Monza,Muggiò,Nova Milanese,Ornago,Renate,Roncello,Ronco Briantino,Seregno,Seveso
Sovico,Sulbiate,Triuggio,Usmate Velate,Varedo,Vedano al Lambro,Veduggio con Colzano,Verano Brianza,Villasanta,Vimercate.
Tratto da Wikipedia




Il Ponte San Michele è un ponte ad arco in ferro, a traffico misto ferroviario-stradale che collega i paesi di Paderno e Calusco attraversando una gola del fiume Adda. Il ponte, progettato dall'ingegnere svizzero Jules Röthlisberger (1851-1911) e realizzato dalla Società Nazionale Officine di Savigliano (il cui ufficio tecnico era diretto da Röthlisberger), è lungo 266 metri, e si eleva a 85 metri al di sopra del livello del fiume. È formato da un'unica campata in travi di ferro da 150 metri di corda che sostiene, tramite 7 piloni sempre in ferro, un'impalcatura a due livelli di percorribilità, il primo ferroviario e il secondo (6,3 metri più in alto) stradale. Il ponte di San Michele è uno dei maggiori ponti ad unica arcata nel mondo. Può essere considerato uno dei principali simboli dell'archeologia industriale in Lombardia.
Tratto da naviglilombardi.it

Ecomuseo di Leonardo
L'Ecomuseo Adda di Leonardo da Vinci è un ecomuseo che segue il corso del fiume Adda, dai comuni di Imbersago e Villa d'Adda a nord, fino al comune di Cassano d'Adda a sud, lungo un percorso interamente ciclo-pedonale di 21 Km[1][2] all'interno del Parco Adda nord, tra le province di Lecco, Bergamo, Monza e Milano.

Lo scopo del museo è la valorizzazione del locale patrimonio naturalistico, ingegneristico, architettonico e storico, con particolare attenzione alle testimonianze del passaggio di Leonardo da Vinci, che in queste zone compì diversi studi in campo idraulico, durante il suo periodo milanese al servizio di Ludovico il Moro.

Il museo può vantare la presenza di un sito inserito nella lista dei patrimoni dell'umanità, nonché di diversi capolavori di archeologia industriale italiana tuttora funzionanti e di alcune fortificazioni militari che testimoniano l'importanza strategica rivestita dall'Adda, storico confine tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia.

Home Page | Cabiate | Como | Le 4 Brianze | Le ville nobiliari | Escursioni Lago-Brianza | Monza | Autodromo | Pink Floyd | Gilles | Fender | Santiago | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu